Pubblicato in: Contorni, Primi piatti, Ricette light, Ricette vegetariane

Melanzane ripiene di bulgur

Dopo aver provato il bulgur all’insalata ho deciso di fare un’altro esperimento e la mia scelta è caduta sulle melanzane ripiene. Devo fare una precisazione ho scelto deliberatamente una preparazione leggera che non mi facesse sentire troppo in colpa nel mangiarla (sono a dieta 😦 ) e che potesse anche essere preparata un po’ di tempo prima. Sono però certa che anche voi apprezzerete queste melanzane, certo dovrete accendere il forno ma secondo me ne vale la pena! Occhio solo a non cuocerle troppo altrimenti diventano troppo secche. Per quanto riguarda la quantità voglio fare una precisazione: se volete preparare queste melanzane come piatto unico io considererei una melanzana a testa se invece le preparate come contorno allora va più che bene una metà a persone.

Ingredienti per 4 persone

  • 100 g di bulgur
  • 2 melanzane (sono preferibili quelle più larghe)
  • 100 g di feta
  • mollica di una melanzana

Procedimento

Iniziate preparando il bulgur come riportato sulla confezione. Tagliate la parte superiore della melanzana quindi svuotatela con un coltello appuntito facendo attenzione a non rompere la buccia.

melanzana-ripiena-bulgurTagliate a piccoli pezzi la mollica della melanzana (sarà sufficiente quella di una sola melanzana). Unite i pezzetti di mollica al bulgur sgranato e alla feta tagliata a pezzetti, amalgamate e con questo impasto (che è molto compatto) riempite le vostre melanzane.

melanzana-ripiena-bulgur-2-

Sistematele in una pirofila unta di olio e infornatele a 180°C per 30 minuti. Vanno servite calde ma non bollenti.

melanzana-ripiena-bulgur3

Pubblicato in: Contorni

Lardari al sugo

I lardari a casa mia si sono sempre preparati in questo modo e in estate erano un contorno che mia madre preparava frequentemente. Io da piccola non ne ero proprio un’estimatrice ma da grande devo dire mi sono ricreduta 😀 Un bacio a chi passa da qui.

Ingredienti per 4 persone

  • 600 g di lardari o taccole
  • una scatola di pelati
  • uno spicchio di aglio
  • olio evo
  • sale

Procedimento

Come prima cosa pulite i lardari ,spuntando le parti esterne e poi tagliandoli a metà nel senso della lunghezza. Se dovessero sembrarvi troppo lunghi allora tagliateli a metà. Lavateli bene e poi bolliteli per 8/10 minuti, scolateli e teneteli da parte. Nel frattempo preparate un sughetto veloce e fresco, versate i pelati (che avrete precedentemente frullato) in una padella, unite l’olio e l’aglio e cuocete a fuoco dolce per 10 minuti. A questo punto unite i lardare, girate e proseguite la cottura per altri 10 minuti. Regolate di sale. Se il sugo dovesse essere troppo liquido alzate la fiamma. Serviteli caldi ma non bollenti.

Lardari-al-sugo

Pubblicato in: Contorni, Ricette vegane

Patate novelle in padella

A dirla tutta io non sono un’amante delle patate novelle, non mi sono mai piaciute molto ma le ho viste dal fruttivendolo e ho deciso di prenderle lo stesso. Le ho preparate non al forno ma in padella e sono venute bene lo stesso. Si tratta di un contorno, facile, sfizioso e buono (a chi piacciono!!!) e che vi consentirà di non accendere il forno, cosa che potrà tornarvi utile soprattutto con il caldo. Ora vi lascio la ricetta e scappo 😉

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g di patate novelle
  • mezza cipolla
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • rosmarino
  • sale
  • olio evo

Procedimento

Come prima cosa lavate molto bene le patate (vanno cotte con la buccia) e se qualcuna è troppo più grande tagliatela in modo da averle tutte della stessa grandezza. Tritate la cipolla e fatela rosolare in una padella capiente con un po’ di olio. Aggiungete le patate e fatele rosolare per un paio di minuti, poi unite il vino, il sale e il rosmarino. Coprite abbassate la fiamma e cuocete per 40 minuti avendo cura di girare ogni tanto. Servitele calde.

patate-novelle-in--padella

 

Pubblicato in: Contorni, Ricette vegane

Piselli in umido

Mi sono resa conto che per puro caso è da un po’ che il mercoledì posto delle ricette vegane così ho pensato di farla diventare una consuetudine: dopo il dolcetto del lunedì ecco la ricetta vegan il mercoledì…. che ne dite???

L’altra sera ero alla ricerca di un modo diverso di preparare i piselli anche in vista del pranzo di Pasqua, qui a casa mia quando si devono preparare i piselli come contorno li si abbina sempre al prosciutto… Ecco io volevo evitare la carne e nello stesso tempo preparare un piatto saporito e più leggero. Mi sono imbattuta in questa ricetta che, ho però modificato per renderla più conforme ai gusti familiari ecco la mia versione dei piselli in umido.

Ingredienti per 4 persone

  •  500 g di piselli
  • una carota
  • 1/2 cipolla
  • una costa di sedano
  • 100 ml di brodo vegetale
Procedimento
In una padella antiaderente fate soffriggere il trito di carota, sedano e cipolla, in un po’ di olio.

Appena saranno appassite aggiungete i piselli. Fate insaporire per un paio di minuti, e poi unite il brodo vegetale, mescolate e proseguite la cottura a fuoco dolce per 15 minuti. Nel frattempo girate di tanto in tanto i piselli e controllate che non si asciughino troppo. Io ho usato il dado fatto da me per questo non ho aggiunto sale ma se utilizzate del brodo appena fatto allora ricordatevi di aggiungere il sale. Serviteli caldi.

 

piselli-in-umido

Pubblicato in: Contorni, Ricette vegane

Melanzane in bianco

Di solito mangio queste melanzane a casa di mia zia e quando vado a casa sua spero sempre di trovarle, poi ieri mi sono detta ma perchè non provo a farle io??? Perciò ho chiamato per avere la ricetta, le ho preparate e…. poi fotografate 😀 😀

Ingredienti per 4

  • 4 melanzane
  • capperi
  • 25 olive nere snocciolate
  • olio di semi

Procedimento

Tagliate le melanzane in 4 parti, eliminate parte della mollica (solo se ne dovesse essere troppa) e poi tagliatele a pezzettoni. Friggetele in abbondante olio di semi e poi poggiatele su un foglio di carta assorbente. Quando avrete terminato la frittura mettete le melanzane in una padella capiente con uno spicchio di aglio, i capperi e le olive nere. Non aggiungete olio mi raccomando altrimenti le melanzane risulteranno untuose. Fate insaporire per un 5 minuti e poi toglietele dal fuoco. Le melanzane in bianco non vanno servite  troppo calde.

Melanzane-in-bianco

Pubblicato in: Contorni, Ricette vegane

Agretti in padella

Buongiorno a chi passa da qui! Oggi inizia la quaresima ed io voglio postarvi la ricetta di un contorno semplice, semplice oltre che veloce: gli agretti in padella. Ho scoperto gli agretti l’anno scorso grazie ad una mia amica e mi piacquero molto. Quest’anno appena li ho rivisti dal fruttivendolo non ho resistito e li ho comprati 🙂 Ho deciso di provarli saltati in padella e non mi hanno per nulla deluso anzi! Ora però basta chiacchiere ed eccovi la ricetta 😉

Ingredienti per 2 persone

  • 2 mazzetti di agretti
  • uno spicchio di aglio
  • olio evo
  • peperoncino (opzionale)

Procedimento

Come prima cosa pulite gli agretti spezzando il gambo in modo da eliminare l’estremità rossastra (la radice) e poi togliete, se ci sono, anche le foglioline un po’ rovinate. A questo punto lavateli con abbondante acqua e poi lessateli in acqua bollente per 3/4 minuti. Scolateli e poi trasferiteli in padella insieme ad un po’ di olio evo e ad uno spicchio di aglio. Saltateli per un paio di minuti e poi serviteli caldi.

agretti-in-padella

Pubblicato in: Contorni

Verza e pancetta

A me la verza è piaciuta in ogni modo in cui l’ho mangiata fino a questo momento ma purtroppo qui a casa mia non gode affatto della stessa fortuna 😦 per essere precisi e sinceri la detestano tutti e non capisco proprio il perchè…. quindi capirete anche il perchè non la preparo spesso. Quando lo faccio cucino la verza come contorno con della pancetta, è una ricetta veloce e semplice, provatela.

Ingredienti per 2 persone

  • 350 g di verza già pulita
  • 50 g di pancetta magra
  • olio evo
  • un bicchiere di brodo vegetale
  • sale

Procedimento

Lavate la verza tagliatela a striscioline e poi mettetela senza asciugarla in una padella piuttosto capiente. Unite il brodo e rfatela stufare a fuoco dolce per 15 minuti con un coperchio. Poi unite la pancetta, il sale e l’olio e proseguite la cottura per altri 5 minuti e a questo punto servite la verza!

ps se volete optare per una preparazione meno leggera potete fare rosolare la pancetta e poi aggiungere la verza cruda e proseguire la cottura come vi ho spiegato.

verza